BLAZE BAYLEY + DISCOTECA ROCK - ingresso 12 euro

L'ex Wolfsbane e Iron Maiden presenta il nuovo album The Man Who Would Not Die

Conosciuto soprattutto per essere stato il cantante degli Iron Maiden tra il 1994 e il 1999, in sostituzione del momentaneamente dimissionario Bruce Dickinson, Blaze Bayley è un artista di grande esperienza e valore, spesso ingiustamente sottovalutato proprio a causa del confronto con il suo celebre predecessore. Dotato di un timbro potente e di stampo marcatamente bluesy (con forti richiami al David Lee Roth dei Van Halen) prima di entrare a far parte dei Maiden ha capitanato i britannici Wolsfbane, roccioso gruppo hard n’roll su cui si innestavano perfettamente sia le sue doti vocali che le sue innate capacità di frontman.

Con i Maiden, Bayley ha inciso i due album The X Factor (1995) e Virtual XI (1998), accompagnando la band anche nei rispettivi tour prima del ritorno di Dickinson in pianta stabile, in occasione del quale Blaze venne allontanato senza troppe riserve. Amareggiato, ma non sconfitto, Bayley ha messo su un progetto da lui guidato, i Blaze, che dopo un cambio di formazione modificano il nome adottando come monicker quello del loro leader, Blaze Bayley. I loro quattro album in studio (Silicon Messiah - 2000, Tenth Dimension - 2002, Blood and Belief - 2004 e The Man Who Would Not Die - 2008) e i due live (As Live As It Gets e Alive in Poland), vedono Blaze finalmente libero di esprimersi senza i vincoli stilistici impostigli dai Maiden, e ricevono un buon consenso di critica e pubblico.

I fan apprezzano di Blaze, oltre che la voce, soprattutto la sua smisurata forza di volontà. Blaze è rimasto proletario nell’animo e davvero fortunato non lo è mai stato: l’entrata nei Maiden, che poteva essere l’occasione della sua vita, lo ha invece schiacciato scaricando ingiustamente sulle sua spalle la responsabilità del palese declino della band in quegli anni e, come se non bastasse,  ha subito in quel periodo un grave infortunio al ginocchio, che lo ha costretto a restare immobile sul palco impedendogli di affidarsi alle sue notevoli capacità di intrattenitore durante i tour con la “Vergine di Ferro”. Nel 2008, quando il peggio sembrava passato, Blaze è stato colpito da un grave lutto familiare: la scomparsa della moglie Debbie (anche manager della band) a seguito di una violenta ischemia.

Ma Blaze non si è dato per vinto, e come sempre continua per la sua strada, anche in memoria della compagna scomparsa. E questo, non c’è che dire, è vero e puro spirito heavy metal.

(profilo a cura di Andrea Guglielmino - www.wonderoustories.it)


Website : www.planetblaze.com
MySpace : www.myspace.com/blazebayley

***Dopo il concerto DISCOTECA ROCK!***

20090306 - BLAZE BAYLEY

Guarda anche ...

ROCK AGAINST CHILD PORNOGRAPHY - ingresso 7 euro

Rock Against Child Abuse è un Gruppo, composto di persone che vogliono diffondere il silenzioso argomento, della pornografia infantile, la pedofilia e lo sfruttamento dei bambini, con lo scopo di sensibilizzare il maggior numero di persone.

Dettagli