BRAND NEW MUSIC

ore 20.00 Apertura Porte

ore 21.30 CONCERTO LIVE

6 concerti 1 biglietto 10 euro

 

SUL PALCO:

HEADS IN THE CLOUDS

GREEN CLOUDS

LADRI DI MESCAL

SOUL DREAMERS

DUAL CITY

REYS OF LIGHT

 

HEADS IN THE CLOUDS

Lo studio approfondito e la padronanza dello strumento da parte di ogni membro del gruppo li porta immediatamente a comporre pezzi propri, da un sound rock-pop caratteristico e testi in inglese ricercati e poetici.
La produzione del loro primo album ''How does it feel'' e' attualmente in fase di registrazione nel loro studio personale. (Il pezzo allegato e' registrato appunto nel loro studio).

FORMAZIONE
 
GIANPAOLO RABBONI: lead singer
CLAUDIO ZAMPA: electric guitar
FLAVIO ZAMPA: bass guitar
DANILO PUCCI:  chitarra acustica
LEONARDO MAZZETTI: drum set

 

GREENCLOUDS

KELTRONIC. È questa l’etichetta con la quale le Green Clouds amano definire la loro musica, un’onda
sinuosa nella quale le sonorità degli strumenti della tradizione classica si fondono con quelle generate dalle
tecnologie elettroniche, producendo effetti nuovi e suggestivi.
La formazione, pur proponendo motivi a forte connotazione popolare ed etnica, si caratterizza per l’utilizzo,
non usuale, di strumenti appartenenti alla musica classica europea, operando una contaminazione tra culture
musicali diverse, ricreando con effetti originali atmosfere e suggestioni musicali proprie della tradizione
celtica.
Oltre al concerto nella sua forma “classica”, le Green Clouds propongono anche spettacoli supportati dalla
proiezione di videoclips, appositamente creati su ogni brano, dando vita ad un vero e proprio “concept -live”,
di intensa carica espressiva.
Costituitosi nella primavera del 2007, il gruppo ha all’attivo un’intensa attività concertistica sia in Italia che
all’Estero; ha preso parte ad importanti eventi quali Montelago Celtic Night, Premio Mia Martini (Bagnara
Calabra – RC), Monterenzio Celtica (Monterenzio – BO), Dumeltica (Dumenza – VA), La festa del fuoco di
Beltane (Gambarie d’Aspromonte – RC), la Festa della Contea (Mentana – RM), St Patrick’s Day Festival
(Guinnes Store House di Dublino), Golden Circus Festival (Roma), Irlanda in Festa (Firenze), esibendosi in
importanti teatri, tra i quali il Teatro Tendastrisce di Roma, il Teatro Olimpico di Roma, il Teatro Comunale di
Porto San Giorgio, il Teatro Saschall di Firenze.
Inoltre, la formazione ha preso parte a trasmissioni televisive realizzate dalla Rai, da Sky e da altre emittenti.
Un brano eseguito dal gruppo è stato inserito nella parte iniziale della colonna sonora del film La donna
velata, interpretato da Enrico Lo Verso, trasmesso da Canale 5, il 25 luglio 2010.
Nell’ottobre del 2008, nell’ambito del 14° Premio Mia Martini, alle Green Clouds è stato conferito il premio
per miglior musica di contaminazione; nel gennaio 2011, in concomitanza con il Golden Circus Festival è
stato loro attribuito il Premio della Camera dei Deputati come primo gruppo tutto al femminile, nella storia del
circo.
Il 17 marzo 2009, il gruppo ha tenuto il concerto di apertura del Saint Patrick’s Day Festival, presso la
Guinnes Storehouse di Dublino.
Le Green Clouds hanno contribuito con un proprio brano alla compilation Celtic Dreams, prodotta dalla
Quickstar Production di Baltimora (USA); inoltre, di recente, hanno pubblicato il loro secondo album
The new celtic sensation – extended.
La formazione, insieme al produttore Francesco Marchetti, ha intrapreso un percorso di ricerca e di analisi
delle armonie, delle melodie e dei ritmi della cultura celtica, con l’intento di contribuire a valorizzare un
patrimonio musicale variegato e complesso e, nello stesso tempo, di innovare la tradizione per suscitare anche
“nuove sensazioni”, mediante la sinergia di linguaggi (suoni, colori e immagini) e l’uso delle nuove
tecnologie.
A questo contribuisce con competenza e professionalità un team di produzione qualificato e affermato a livello
nazionale ed internazionale.


LADRI DI MESCAL

Il progetto LADRI DI MESCAL nasce nell'autunno del 2004 da un'idea di Marco Mancini
e Valerio Marchisio. Successivamente, con il supporto del terzo elemento Giorgio
D'Orazio, il gruppo comincia ad arrangiare in modo più completo le sue prime
composizioni.
Con l'ingresso di, la band non si è più fermata. Il 2008 porta i Ladri di Mescal nel
circuito dei "live": sono più di cinquanta le date in cui band si è esibita, negli ultimi due
anni, nei locali della capitale: Contestaccio, Fonclea, Locanda Blues, Sciamano, Felt Music
Club, Aut Aut, Sotto casa di Andrea, Sgt. Pepper's e tanti altri. Nei mesi estivi del 2008 il
gruppo ha anche affrontato un mini tour in Sicilia e a dicembre 2009 ha partecipato alla
manifestazione "Marcia Mondiale per la pace" esibendosi sul palco di Piazza Vittorio
Emanuele.
I LADRI DI MESCAL nel 2010 hanno realizzato e autoprodotto un EP dal titolo
"Nonostante la realtà", che è stato trasmesso da numerose radio italiane tra cui ricordiamo:
Radio Città Aperta (Roma), Radio Azimut Network, Radio Studio A, e alcune web-radio. Il
disco è stato inoltre recensito su stereoinvaders.com, debaser.com, melodicamente.com, a6
fanzine e la rivista "eventi".
Dal mese di giugno 2011 è disponibile in anteprima sul sito ufficiale ladridimescal.com , il


primo album dei LADRI DI MESCAL dal titolo CASO O NECESSITA' , interamente
autoprodotto, registrato e mixato presso lo studio MHouse di Roma.
Da "Caso o Necessità" è stato estrapolata "inutili ragioni" per il primo videoclip della
band, girato da Eva Gentili e Andrea Bettarini.
Oggi i Ladri di Mescal sono alla ricerca di una produzione per i prossimi lavori, e si
preparano ad una nuova stagione di concerti. 

 

SOULDREAMERS


I Souldreamers si formano alla fine del 2010.
I componenti Dario Marini alla voce, Matteo Marzioni alla chitarra, Kamil Nizynski al piano e tastiere, Ofantino Alessandro alla batteria e Alessandro Scoppoletti al basso.
Stiamo realizzando un disco che verra pubblicato in tutta Italia, prodotto da Terre Sommerse, abbiamo suonato come gruppo principale alla festa del pane a Genzano supportati da radio canale 0, alla festa dell'uva a Marino, due volte l'apertura dello spettacolo comico di Luciano Lembo all'old station a rocca di papa e a Pavona all'epifania.
I Souldreamers sono un misto di varie culture musicali che danno vita ad un genere che è molto difficile da individuare perchè molto vario, ricco di sentimento e melodia tocca vari argomenti come l'amore, la guerra, i problemi dell'italia e del mondo.
I progetti futuri sono di suonare live più possibile per poter portare la nostra musica il più lontano possibile. In primis finire il disco e lavorare anche con molte radio come per esempio radio rock che sta solamente aspettando che le registrazioni siano terminate per fare un'intervista per promuovere il disco.

 

DUAL CITY

I Dual City nascono agli inizi del 2004.
Il fondatore, Mauro Vacca, bassista, backing vocalist, reduce da innumerevoli esperienze musicali italiane ed estere, dopo un lungo periodo vissuto a Londra, decide di ristabilirsi in Italia per fare del suo bagaglio musicale un vero e proprio punto di partenza di ciò che vuole creare e suonare. Desideroso di avere una band, incomincia a scrivere e cantare testi in lingua inglese e ne cerca i membri. Vuole rigorosamente creare una "Three peaces band" che avesse come membri tre persone, e che suonasse un punk con influenze reggae, ska, e speed metal.
Dopo 6 anni di ricerca e diverse formazioni i Dual City trovano il batterista che cercavano, Nicholas Marciano. Tecnico, potente, molto impegnato con la sua carriera solista, ma decide comunque di entrare a far parte della band e lo fa' nel migliore dei modi. (Self-Made) di origine Romana, Punk rock, Funky , Nu-metal , educato dalle sonorita' Americane, attualmente impegnato alla realizzazione del suo disco da solista " Diary of a Drummer ", ri-arrangia gli spartiti di batteria della band, fondendo il suo stile, alle sonorita'  esistenti. Non riuscendo a garantire la presenza e la costanza per un continuo effettivo lavoro, che una band deve poter avere per creare un back ground solido, il chitarrista Andrea Ruggeri, che aveva accompagnato il cammino di Mauro fino a quel momento, viene sostituito da Giovanni Iurisci “John Jahger Mothman”. Dal soprannome impronunciabile, (diventerà Jo Jo Fendee per i Dual City). John riesce a portare, nella band, una tecnica, una originalità, ed un arrangiamento sonoro, senza ombra di dubbio assolutamente originale ed in linea con quello che la band ritiene indispensabile. I tre, si chiudono, frenetici e motivati, in studio e costantemente “fendee” suona tutte le canzoni, proponendo alcuni nuovi effetti sulla chitarra, lasciando intendere che lui è la persona perfetta per i Dual City. Attratto da tutto il lavoro fin lì effettuato, Row scrive Dual City, canzone che racchiude con molta probabilità l'essenza del gruppo.
Per il 2012 sono già state fissate le date per i concerti con la nuova line up, ormai consacrata e votata ad andare oltre il solito tran tran musicale dei locali “autoctoni”, e si immagina che questo sarà soltanto l'inizio. Ovviamente i Dual City vogliono “essere”, quello che e' impossibile diventare “da queste parti”!


REYS OF LIGHT

I Reys Of Lyght sono un gruppo romano formatosi nel 2008 grazie all’impegno e alla
dedizione dei componenti quali:

Rey Noman: vocalist
Ly: lead guitar
Danny Stark: guitar

C. e. M.: bass
Oscar Capodilupo: drums
spinti da una grande passione per la musica ed
altrettanto bisogno di comunicare il proprio estro creativo.
In questo modo comincia il loro percorso caratterizzato da un forte sound ed uno stile
particolare, che affonda le sue radici in diversi generi e gruppi musicali spaziando dal
Blues, al Rock ‘N Roll, all’Hard Rock, al Soul, al Punk, passando per il Pop ed il
Progressive. In particolare possiamo fare riferimento a gruppi cult della musica rock
e non solo, che hanno avuto una grande influenza su ogni componente della band
come i Queen, i Deep Purple, i Led Zeppelin, gli Iron Maiden, i Metallica, Motley
Crue, i Nirvana, i Sex Pistols, gli Scorpions e i Dream Theater.

Il percorso intrapreso porta i Reys Of Lyght ad esibirsi presso diverse manifestazioni
musicali come il
Festival Alive Rock di Cassino
Notetempo in Roma
ed in diverse locations
dell’interland romano come il
Jail Break
Aran Pub
Alkatraz di Fiumicino
Sinister Noise
Sotto il Mare Club
Open Bar
Emergenza Festival ed altri ancora. Il successo riscosso è talmente grande che la band
decide di concretizzare i propri sforzi nel primo album autoprodotto dal titolo
“Rejected” pubblicato il 10 dicembre 2010, grazie anche alla collaborazione ed i
consigli del produttore Francesco Lenzi conosciuto durante un live.

Il risultato è un ottimo mix di brani originali, intensi e dalle molteplici sfumature che
esprimono concetti assolutamente contemporanei; infatti il progetto “Rejected”, ruota
attorno ai temi fondanti come il risveglio dell’uomo dall’apatia che lo caratterizza
rispetto alle angherie subite nell’odierna società, reagendo attraverso la fede nei
propri ideali, e la continua ricerca ed espressione dell’Amore in piena armonia con la
sua complessità.



Reys Of Lyght


Al momento, i Reys of Lyght stanno preparando il materiale per una serie di
spettacoli dal vivo in programma nei prossimi mesi, e già al lavoro su nuovi brani per
il loro secondo lavoro, ancora senza titolo.

Nikky Esposito
Considerazioni del produttore:
ho incontrato i Reys of Lyght in un momento difficile della loro storia.
Volevano esprimere loro stessi, ma avevano bisogno di aiuto nella messa a fuoco.
Ci siamo incontrati e dopo qualche settimana abbiamo iniziato a lavorare su
"Rejected". Tutte le parti sono venute in modo naturale, grazie alla mole di lavoro di
pre-produzione e alla preparazione musicale della band. La registrazione e il
missaggio sono stati fatti in meno di un mese. Si tratta di un prodotto intenso, a mio
parere, con equilibrio tra lucido e ruvido. E amo i soli doppiati...

Francesco "Frank" Lenzi, theUnderlab

Nell’Aprile 2011, a sostituire C.e.M. impegnato in una turne italiana, entra a far
parte della band Freddy Black, che si amalgama da subito con il gruppo esordendo
live al Jailbreack, poi al Felt, Contestaccio, Closer, Traffic club e Palarocknes.
Nel dicembre 2011 torna il bassista di ruolo.
Durante questo periodo i R.O.L. incidono un E.P., un disco nel quale la band ricerca
una nuova essenza un sound più caratteristico ed omogeneo. Il titolo dell’ E.P. è
“ABSOLUTE” e contiene 4 brani:
Absolute beginners (David Bowie)
Breakdown
Push
U & I
Allo stesso tempo viene girato il loro primo video, Absolute Beginners, presentato al
Piper club di Roma il 18/02/2012. 

 

 

N.B. PRENOTAZIONI ON-LINE

- Per il pagamento potete usare una qualsiasi carta di credito o di debito, postepay o altre ricaricabili. La fase di pagamento è eseguita direttamente con la banca che è collocata su un SERVER SICURO con dati crittografati.
- Dopo aver effettuato la transazione on-line, ANCHE NEL CASO RICEVIATE UN MESSAGGIO D'ERRORE, prima di effettuare una nuova transazione, attendete qualche minuto e controllate che l'addebito sulla vostra carta non sia stato effettivamente eseguito. Per qualsiasi problematica non esitate a contattarci allo 06-79845959
- I biglietti possono essere ritirati presso la nostra biglietteria dalle 24 successive alla prenotazione  dal mercoledì alla domenica, dalle 15 alle 20, esibendo la mail o l'sms di conferma ed un documento d'identità. Info allo 06-79845959
- Si precisa che nella voce "biglietto con prenotazione cena" non è compreso, ovviamente, il costo della cena.