DFA + Greenwall - ingresso 10 euro

Due tra i più interessanti gruppi della nuova scena prog italiana

D.F.A.
Nell'Italia che a metà anni novanta si sforzava di reinventare il prog, Lavori in corso dei veneti D.F.A. fu indubbiamente un prodotto dal peso specifico molto alto. Gentle Giant e Banco del Mutuo Soccorso per una volta prendevano il posto delle consuete maschere genesisiane, e procedendo a braccetto con una fusion dai toni eleganti e raffinati andavano a comporre una miscela di grande interesse. Il successivo Duty Free Area, pubblicato nel 1999, trasmetteva l'eccitazione di una formazione in crescita, pronta a colmare la sua unica lacuna - la mancanza di una voce di livello - grazie alla presenza degli ospiti Alberto Piras (Deus Ex Machina) e Giorgia Gallo. È il periodo del viaggio negli Stati Uniti per il Nearfest, e dell'incontro con il manager e produttore Leonardo Pavkovic, che rimane affascinato dalla musica del gruppo. Se Lavori in corso ha la freschezza dell'opera prima, Duty Free Area con la sua verve canterburyana si conferma anche a distanza di anni come uno dei punti di sintesi più alti raggiunti dal nuovo progressivo italiano.

Nei successivi nove anni, purtroppo, il quartetto di Verona da alle stampe solo un live, tratto proprio da quella brillante esibizione a stelle e strisce, anche se di fatto la sua attività non si è mai interrotta completamente. Poi finalmente nel 2008 il nuovo album in studio, 4th, ed è così possibile (ri)scoprire le spettacolari poliritmie di Alberto De Grandis, tra i migliori batteristi che la scena prog italiana abbia sfornato negli ultimi anni, unite alla perizia tecnica e timbrica delle tastiere e dei synth di Alberto Bonomi, vera spina dorsale del sound del gruppo. Ancora in crescita, ancora imprevedibili e imprendibili... grandissimi D.F.A.

My Space www.myspace.com/dutyfreearea

GREENWALL
Greenwall è un progetto sonoro del musicista e compositore romano Andrea Pavoni, il quale pubblica nel 1999, su etichetta Mellow Records, già con il nome Greenwall, Il Petalo del fiore e altre storie. Il CD comprende registrazioni originali degli anni 1989-1990 e nuovo materiale registrato successivamente. Nel 1999-2000 molti musicisti dell'area romana vengono a contatto col progetto e Andrea inizia quindi a formarsi un vero e proprio gruppo.

Il 2001 è l'anno della seconda uscita, Elektropuzzles, CD strumentale e suonato interamente con tastiere, che può essere catalogato facilmente in certa new age di stampo sinfonico, nella quale non mancano tuttavia momenti elettronico-sperimentali, o altri riconducibili al funky, con una forte e attuale presenza ritmica. Questo secondo CD ottiene già ottime recensioni da stampa estera e nazionale.

Dal 2002 Greenwall inizia a prendere parte ad alcuni progetti internazionali: Kalevala (2002), Il Colosso di Rodi (2004), Inferno (2007) promossi dall'associazione finlandese Colossus, su etichetta Musea, e The Letters (tributo italiano ai King Crimson, 2004), su etichetta Mellow Records; in questa occasione è particolarmente significativa la presenza dietro ai tamburi di Pierpaolo Ferroni (Frankie HNRG, Rita Marcotulli).

Nel 2005 esce il terzo album, From the treasure box, rappresentativo dell'attività svolta negli anni dal 1999 ad oggi, e che vede la partecipazione di tutti i membri del gruppo e di alcuni prestigiosi ospiti. All'incisione infatti hanno preso parte Pierpaolo Ferroni, Pierpaolo Ranieri (bassista rivelazione degli ultimi anni, già con i Virtual Dream), Alessandro Tomei (sassofonista e flautista RAI), la vocalist Sofia Baccini (nota soprattutto per i suoi lavori in ambito dark con l'etichetta Black Widow e i Presence), nonché il lettore e doppiatore RAI Francesco Chillemi.

Nel 2007 Greenwall inizia il lavoro per la realizzazione del quarto CD di studio.

LINE UP
Fabio Ciliberti (basso)
Pierpaolo Cianca (chitarre)
Alfredo De Donno (tastiere)
Andrea Pavoni (tastiere)
Michela Botti (voce)
Vladimiro Melchiorre (batteria)

Website : www.greenwall.it
My Space : www.myspace.com/greenwallmusic


La biografia integrale completa di discografia è presente nella sezione download di questa pagina

DFA

- greenwall_bio.pdf (83 Kb)

Guarda anche ...

THE STICKMEN (featuring Pat Mastelotto & Tony Levin) - ingresso 18 euro

Noto per il suo approccio innovativo al basso, Levin è stato fra i pionieri dell'uso del Chapman Stick e del contrabbasso elettrico, e proprio allo Stick Bass è dedicato il suo nuovo progetto, che lo vede insieme all'attuale batterista dei King Crimson, Pat Mastelotto e al Maestro Michel Bernier.

Dettagli

YESSONGS LIVE - special guest Marco Lo Muscio - ingresso 10 euro

Yessongs - Live è una produzione a cura di Stazione Birra, dedicata a tutti i fan del gruppo inglese e del progressive rock in generale, che vuole rievocare la magia di quel concerto riproposto integralmente nella sequenza originale e con la strumentazione dell'epoca

Dettagli