KERMESSE dagli anni 70 a oggi

sul palco di Stazione Birra ARMONIUM, LUNARTICA


ARMONIUM
Gli Armonium nascono nel 1975, ed il loro primo successo discografico s'intitola: "Primo Amore", edito dalla casa discografico EMI.
La formazione era: V. Stavolo alla chitarra, Claudio Scotti al basso, F. Zulian alle tastiere, Piero "Cucco" Maltoglio alla batteria.
La notorietà la raggiungono pero', l'anno successivo con la partecipazione al Festival di San Remo nella categoria esordienti con il brano: "Stella Cadente".
Sempre nello stesso anno escono con un altro singolo dal titolo: "Wanted", una canzone musicale che vendera' in tutto il mondo, anche grazie all'interpretazione di altri artisti internazionali, circa due milioni di copie.
Nel 1979 gli Armonium interpretano una canzone che entrera' nella classifica dei grandi successi mondiali: "Bambina mia".
Venderà in tutto il mondo, copia più copia meno, circa 6.000.000 di copie; grazie anche alla rinterpretazione di altri grandi artisti internazionali come: MIRELLE MATHIEU e RAFFAELLA CARRA'
Di successo in successo, di tournee' in tournee' in giro per il mondo, gli Armonium arrivano al Festival di San Remo del 1980 nella categoria Big con il brano intitolato: "Ti desidero".
Da qui comincia la collaborazione con Pupo che per circa otto anni fara' degli Armonium il suo gruppo.
Nel 1995, gli Armonium si separano stanchi, ma appagati di questa loro esperienza.
Sembrava che gli Armonium avessero concluso la loro "vita artistica", ma nel 2004, Claudio Scotti , il bassista e Leader del gruppo, nel frattempo diventato noto impresario titolare dell' Agenzia Artistica "Euroshow Italia - Blob Musica", ricostituisce il gruppo per accompagnare i cantanti degli anni 60 nello spettacolo itinerante: "GIROCANTANDO 2004", trasmesso dal 15 giugno al 30 settembre, tutti i giorni sull' emittente televisiva. "Odeon TV".
Visto il successo della tournee' estiva e il positivo riscontro da parte del pubblico, durante l' inverno preparano minuziosamente un Cd dedicato a Umberto Bindi e il repertorio che suoneranno durante l' estate.
2005 - Esce il cd: "Davanti all'orizzonte - Omaggio a Umberto Bindi", con relativa trionfale tournee' in tutta Italia, ma gli Armonium non si accontentano e vogliono migliorare ancora di piu'.
2006 - Nuovi progetti nascono, a novembre esce il nuovo cd intitolato "OPERA".
2007 - Da maggio gli Armonium ritornano sulle piazze italiane con un lungo tour, rinnovato nei suoni e nei contenuti artistici.
A dicembre esce il nuovo cd: "ORO BLU".
2008 - Grandi novità, l'etichetta discografica: AZZURRA MUSIC, stipula con gli ARMONIUM un contratto discografico; i tre cd sopra citati entrano quindi, a far parte del catalogo della prestigiosa etichetta.
La ditta vicentina: "TIMES COLLECTION", che costruisce orologi di gran marca, sponsorizza gli Armonium, durante il tour estivo 2008.
2009 - Ad aprile uscirà il cd ARMONIUM COLLECTION 1975/2008.
A Roma gli Armonium, partecipano a tre manifestazioni organizzate dal Comune di Roma: TORNA IL CARNEVALE PIU' ANTICO DEL MONDO, CARNEVALE DELLE STELLE, FESTA DEGLI ANZIANI,
L'otto marzo gli Armonium partecipano ad un'altra manifestazione organizzata dal comune di Roma per la festa della donna.
I componenti del gruppo entrati ormai, nel cuore della gente, sono: Enzo alla chitarra e voce, Roberto Lazzari al basso e voce, Fulvio Contrasto alle tastiere e voce e Giuseppe Lazzari alla batteria e voce.

LUNARTICA
I Lunartica sono una band pop rock, orgogliosa di fare solo musica italiana.
Nascono quasi per gioco dieci anni fa a Capranica, in un contesto di amici e cugini.
Dopo la prima incarnazione come CR6, cambiano bassista e cantante e si trasformano in Lunartica.
Il loro è un sound che si ispira a Litfiba e Ligabue, ma che non rinuncia a sfumature alternative.
Partiti dal garage, si sentono per ora arrivati alla cantina, e puntano a ritagliarsi un pubblico che "vada là; per loro, e non per quello che arriva dopo".
Tra concorsi e Festival hanno avuto modo di esibirsi anche in Spagna, a Ripoll vicino Barcellona, dove hanno fatto impazzire il pubblico locale.
Quattro anni fa raggiungono il pubblico con una demo che vende più; di 500 copie, ma di cui oggi non vanno molto orgogliosi.
Da allora infatti si perfezionano moltissimo, un'esperienza che gli permette di riconoscere i limiti di quel primo lavoro, comunque intriso di entusiasmo.
Oggi si definiscono un'alleanza senza leader, in cui ci si confronta, anche a costo di qualche scontro. Ma l'intesa da cui scaturisce il loro talento è figlia dell'amicizia e del rispetto reciproco.
Scanzonati, giovani, ma molto professionali, hanno messo su un repertorio di 140 canzoni, da cui hanno attinto per la creazione della loro seconda demo
Nella fase di passaggio dai concerti tra amici alle vere platee hanno sperimentato e superato l'ostacolo del contatto col pubblico, capace di intimorire e distrarre. La loro verve, e la grinta del cantante, hanno trasformato il timido entusiasmo in grinta da assalto.
I loro testi sono diretti, introspettivi e autobiografici, e nascono dalla fusione delle idee di Dado, Jimmi e Robi.