LET'S ROCK

Ancora una delle tante serate dedicate alla musica emergente...a STAZIONE BIRRA!

STAZIONE BIRRA in collaborazione con LazioConcerti srl

presenta "LET'S ROCK"

sul palco:

FENISIA
WATT
SERIAL DRINKERS
ACTION PERMINUTE

 

 
FENISIA www.fenisia.com
 
Bio:
 
La Band nasce nel 2006 nella periferia di Roma da un'idea di Nic Ciaz e di Lian Ciaz , artisti precocemente dotati di versatilità e ingegno elaborano ben presto un sound che risente delle contaminazioni della musica proveniente dal profondo sud degli USA il "Southern Rock". La band consacra la simbologia della "Fenice", presentandosi con il nome: "FENISIA".
I Fenisia partecipano da subito a numerose manifestazioni rock piazzandosi tra i primi posti attirando così l'attenzione della critica e degli ascoltatori ed aprono un esibizione del famoso bluesman Roberto Ciotti.
Nel 2007 Nic ed il bassista Johnny Space (Enrico Valentini) decidono di registrare il primo Album auto prodotto traendo le basi dai precedenti due Ep.
Si rivolgono al vecchio amico Simone Durante (Autore e compositore degli Aleph) per iniziare le registrazioni nel suo studio. Nic Ciaz ha registrato tutte le parti vocali e tutte le chitarre, Marc Nicoletti e Lian Ciaz hanno contribuito registrando le chitarre in alcuni brani, Johnny Space al basso, Simone Durante alle tastiere mentre 2 sono i batteristi impegnati: Mauro Bellisario (ex Aleph) e Matteo Gabbianelli.
A metà dello stesso anno l'album è già pensato, il materiale in gran parte registrato e dopo numerose false partenze vede luce finalmente "Rifugio": 11 brani inediti in lingua italiana, la bonus track "Shelter" incisa in lingua Inglese ed il singolo omonimo finisce in varie radio locali.
Il riscontro col pubblico è immediato, seguono serate e live, mentre continua la ricerca musicale della band che vede cambiare ed evolversi la propria Line-up. Non più solo Southern, i Fenisia inglobano nel loro sound riverberi di hard rock dal sapore anni '70, ma anche e soprattutto impronte metal.
Tra il 2008 e 2009 lo stesso Nic Ciaz, con al suo fianco Lian Ciaz, intraprende un percorso musicale che integra richiami metal a studi esoterici e scientifici che sfociano in una miscela di suoni duri e testi accattivanti, permeati di richiami mitologici e letterali, fortemente influenzati dall'antico movimento dell'illuminismo. Prende così corpo il nuovo album "Lucifer", un progetto elaborato ma soprattutto un "Concept Album" che segue una logica musicale già contemplata nel precedente "Rifugio", ma che riscrive completamente la personalità sonora della band che abbraccia totalmente un altro genere da loro stessi battezzato Metal Illuminista, "Shining Metal". Il mastering del brano "Damnation's Ballad", primo estratto del nuovo lavoro, viene realizzato agli Sterling Sound di New York da Leon Zervos passando per il Forward studio a Roma. Debutta con interviste e recensioni su moltissime webzine, entra nella compilation dei migliori brani di Metal Demons e passa in radio come RadioRadio by Night, RLT e Radio Spazio Aperto.
________________________
_____________________________

 WATT

WWW.WATTBAND.IT

In principio i Watt nascono nel 2001 sui banchi di scuola dalla voglia di Giorgio Vignolini(chitarra) e Simone Calcagni (basso) di provare a divertirsi con la musica.

A differenza del primo che aveva gia avuto il primo approccio con lo strumento,per Simone erano le primissime volte, grazie all’aiuto dell’amico cominciano a strimpellare le prime note.

A questo punto veniva l’esigenza di trovare altri componenti per cercare di divenire un “Band”, si unisce così Jacopo Virgili (batteria) che,nonostante la sua tenera età, è gia una promessa, in seguito Altavilla Giovanni (voce) e Daniluc Jan(tastiere,chitarre).

Arrivati a questo punto si può cominciare, si iniziano le prime prove in cantina e la composizione dei primi brani, poi per necessità musicali cominciarono a cercare un’altra chitarra da affiancare  al virtuoso Giorgio, e così chiedono a Ilario Conti (chitarre),che aveva iniziato proprio a suonare spinto dalla passione di quest’ultimo e anche grande amico dei fondatori, di iniziare a suonare con loro, quasi contemporaneamente a lui entra un ulteriore elemento Claudio Scarici(voce),mantenendo però anche Giovanni.

Con questa formazione i Watt mettono in cantiere un po’ di brani rock anni Settanta,sia italiani che stranieri, e per questo spiegato l’impiego di due cantanti, a questo punto venne offerta loro la possibilità di esibirsi al saggio di fine anno della Scuola Media A.Moro di Sutri, essi accettano ed è questo il primo approccio con il pubblico(nulla di tutto ciò che sarebbe successo qualche settimana dopo)comunque va tutto bene e soddisfatti continuano per la loro strada,anche se esce dalla band Daniluc(tastiere).

Si avvicina Luglio e con lui anche l’evento musicale più importante del paese il famoso S.O.S Rock,nessuno di loro si sarebbe mai sognato di partecipare alla manifestazione,fino a un bel giorno in cui Simone,amico dell’organizzatore, gli  comunica di averli  iscritto,all’inizio il panico anche perché non avevano più provato nelle ultime settimane,quindi cominciano a suonare a testa bassa tutta la settimana,scusate dimenticato di dirvi che mancava appunto una sola settimana all’evento.Arriva il giorno fatidico proprio loro hanno l’onore di aprire la manifestazione,nei minuti che precedevano l’annuncio sul palco il terrore si faceva strada tra di loro ma finalmente il momento è arrivato salgono,eseguono il primo brano ed il pubblico risponde alla grande,terminata l’esibizione quello che prima era terrore ora si è trasformato in gioia e voglia di riassaporare quell’emozione fino a lì sconosciuta.

In seguito l’idea dei due “frontman” era andata a degenerare, costringendo il gruppo a lasciare il simpatico Altavilla Giovanni.

Con la nuova formazione i Watt cominciano a fare le cose più seriamente facendo nuove esperienze e, cosa più importante di quell’anno,siamo nel 2002,vincono le preselezioni di  “Viterbo con Amore”che gli valse un bell’articolo sul giornale  con tanto di foto,   si trattava di un concorso per band musicali della provincia di Viterbo nella finale poi si classificheranno quarti.

All’inizio del 2003 il gruppo si mette alla ricerca di un tastierista, strumento che a loro mancava e che gli avrebbe dato la possibilità di eseguire una vasta gamma di brani, la scelta cadde su Riccardo Bomarsi (Tastiere), amico intimo di tutti i componenti e che spesso metteva a disposizione la sua sala prove ai Watt che in quel periodo ne erano sprovvisti,con questo nuovo acquisto il gruppo fa un nuovo salto di qualità infatti le cover che eseguivano prima vengono messe da parte per lasciare spazio ad nuovo repertorio che prevedeva artisti tipo Queen, Guns N’ Roses, Deep Purple, Europe etc.

Le serate a quel punto si erano raddoppiate, portandoli a suonare un po’ per tutta la provincia,cosa che gli permise, come si suol dire, di farsi le”Ossa” nella dimensione Live.

Agli inizi del 2005 Claudio Scarici,voce dei Watt per quasi quattro anni decide di lasciare il gruppo,che si trova così per la prima volta senza cantante,ma la cosa invece di abbatterli li carica a tal punto che decidono di non cercare un nuovo sostituto ma di provare ad andare avanti senza nessuno,compongono infatti il loro primo brano inedito totalmente strumentale ma che può essere ascoltato benissimo anche da chi non è amante del genere,“Showtime”,che presentano al pubblico proprio al S.O.S Rock di quest’anno riscontrando un successo veramente inaspettato che da nuova energia ai cinque, che convinti dei propri mezzi ritrovarono quello spirito che avevano agli esordi che, quando per un motivo quando per l’altro ,era andato a perdersi.

Nel settembre del 2006 entra a far parte del gruppo Luca Ceccarini alla voce, e tutti avvertono era la persona giusta che stavano cercando da tempo,ora il cerchio e chiuso.  Cominciano a preparare un nuovo repertorio rimettendosi totalmente in gioco toccando generi musicali mai affrontati finora come, Afterhours,Timoria,Velvet,Negramaro,Marlene Kuntz etc.,con la speranza che possano riscontrare il favore del pubblico.Nascono i primi pezzi originali,questa volta completi anche di voce.

Ora il gruppo procede senza esitazione per essere pronto al meglio per le uscite future.

IN BOCCA AL LUPO WATT!!!

SERIAL DRINKERS: http://www.myspace.com/serialdrinkers
 
Bio:
nascono nell'ottobre 2006 a roma.
la formazione vedeva:Elisa(Gilla) voce e kitarra;Francesca(Kikka)batteria e Marco al basso.
nel corso degli anni successivi si sono susseguiti altri bassisti fino ad arrivare all'attuale bassista Eleonora(Lola).
tale formazione era attiva gia dal 1996 con il nome di Lucky Shot Die,un progetto musicale dedito al punk rock con l'utilizzo di cover di gruppi punk.
S.D. continua la sua direzione punk ma con l'attitudine hardcore segnata anche da un buon ricordo metal.
l'esperienza le porta ad avere la possibilità di collaborare ed esibirsi con le migliori band punk, punk/HC ed Hc romane e non solo. negli anni riescono ad esibirsi in molti locali e centri sociali, principalmente della capitale, e di partecipare a rassegne a livello nazionale ed internazionale.
tutta la produzione S.D. è auto gestita ed autoprodotta.
alcuni dei brani,tutti rigorosamente propri,sono stati inseriti in svariate compilation tra cui una americana dal nome PUNK KILLS vol 7 edito dalla 252 record di L.A.
__________________________________________________________________________
 
 
ActionsPerMinute: http://www.myspace.com/actionsperminute
 
Bio:

ActionsPerMinute è un recente progetto musicale che nasce dalla passione per la musica e dall’esperienza comune e quasi decennale di Daniele Onorati (chitarra e voce), Laura Tanzilli (basso) e Roberto Pascucci (batteria), costantemente compagni di avventura insieme a tanti altri amici e musicisti avvicendatisi nel corso del tempo. Nonostante la mancanza di stabilità nelle diverse line-up, i tre continuano a scrivere pezzi propri, e col nome di FEED nel 2004 incidono insieme il demo autoprodotto “BORDERLINE”. Nell’estate del 2007, i FEED decidono di prendere una pausa di riflessione.

Nel corso del 2008 nasce Actions PerMinute che partendo dalle precedenti sonorità pop/rock evolve in soluzioni hard/prog; in tale ottica i nuovi AxM si mettono alla ricerca di una voce melodica ma soprattutto di una personalità che sappia partecipare al processo compositivo.

A Febbraio 2009 la nuova line-up degli ActionsPerMinute si completa con l’ingresso di Fabiana Alario (voce), iniziando così a gettare le basi per il nuovo progetto, fatto fin da subito di pezzi inediti accompagnati da alcune cover, tributo alle comuni influenze.

L’attività live inizia a luglio 2009 con un concerto al Palarockness di Genzano e prosegue, tra l’altro, con la partecipazione alla finale del concorso Jam Session a Ciampino e ad una rassegna per gruppi emergenti organizzata e presentata dai Dj’s di Radio Rock ad Ariccia.

Parallelamente all’attività live, gli AxM proseguono il loro percorso compositivo con l’obiettivo di incidere il proprio materiale nel corso del 2010.