MASK ERA

“...Dietro ogni maschera c'è il suo opposto”

Mask Era” è un'idea che nasce dalla volontà di presentare uno spettacolo artistico a tuttotondo in grado di spaziare tra forme visive ed acustiche: dalle immagini, alla danza, alla musica, il tutto ruota sul tema della maschera, una maschera metafora della falsità, dell'ipocrisia e di una realtà artefatta che spesso emerge nella nostra quotidianità.
“Mask Era” è un viaggio che parte dalla mostra fotografica a tema e la rappresentazione dello spettacolo in maschera “Apophis” (a cura dell'Associazione Culturale Totalab), passando per il Live degli en Declin, per arrivare all'esibizione degli Unmask che presentando il loro Disco “Sophia Told Me”, faranno “cadere le maschere” per far parlare la voce della conoscenza, della consapevolezza e della propria identità.


Programma:

Ore 20.00
Mostra Fotografica
+ Dj set Lounge

Ore 21.00
TOTALAB presenta lo spettacolo di danza “Apophis”

Ore 21.30
Live en Declin

Ore 22.30
Live UNMASK presentazione del Disco “Sophia Told Me”






UNMASK

Gli Unmask nascono nel novembre del 2006, da un’idea di Daniele Scarpaleggia (Basso), Claudio Virgini (Chitarra) e Salvatore Tinè (Chitarra). Alla formazione si aggiungono presto Emiliano Micheli alla batteria e Ignazio Iuppa alla voce.
Una grande attività creativa porta in meno di quattro mesi alla creazione di diversi brani originali. Dall’aprile del 2007 gli Unmask cominciano a far sentire la loro musica in vari locali e rassegne della capitale e della provincia (tra cui Classico Village, Circolo degli Artisti, Cinecittà Music Village e Terme di Caracalla).
A conclusione del tour estivo la band si dedica alla registrazione in studio di un EP contenente tre brani inediti. La promozione del singolo “All I Need” riscontra grande interesse sul web ottenendo diverse recensioni, nel mese di agosto permette anche alla band di piazzarsi tra i finalisti del “The Undiscovered Band Contest” (rassegna di gruppi emergenti, per lo più del Nord America, organizzata in partnership da Saki Mobile e dall’etichetta discografica INgrooves).
Nel settembre del 2007, Salvatore Tinè ed Emiliano Micheli abbandonano il progetto.
Nel maggio 2008, dopo numerose selezioni entra a far parte del progetto Dario Santini alla batteria ed inizia una collaborazione con Marco Vigliotti alla chitarra. La nuova formazione ricomincia a lavorare in studio per trovare l’amalgama necessaria, ri-arraggiando i brani originali della band e ultimandone di nuovi.
Nel 2009 la nuova formazione prende parte alla trasmissione televisiva “Funny Moon” in onda su sui canali SKY e ricomincia ad esibirsi dal vivo sui palchi di importanti locali romani come Zoobar, Lian Club, Stazione Birra, Jailbreak e Sinister Noise.
L’unicità degli spettacoli e la forza espressiva nei live hanno consegnato alla band un pubblico sempre più crescente e fedele che si è trasformato in un vero sostenitore dell’attività artistica degli Unmask, facendo si che venissero eletti il gruppo più votato dal pubblico durante tutte le fasi del concorso musicale internazionale “Emergenza” che nel 2009 li vede secondi classificati nella finale regionale.
L’ultimo anno trascorso tra la sala prove e quella di registrazione è servito agli Unmask per arricchire il loro repertorio, che alterna sonorità rock/progressive a psichedeliche e ambient, ed incidere il loro disco d’esordio “Sophia Told Me”.
Il disco, prossimo alla presentazione, è stato registrato e mixato presso il Temple of the noise, lo Snakes Studio e l'Art Noir Studio di Roma e masterizzato presso gli studi del Fluid di Londra.
Nel 2010 inizia la collaborazione con Alessandro Lo Pane alla chitarra che accompagnerà la band nelle prossime esibizioni live.

www.unmask.it
www.myspace.com/unmask
info@unmask.it


EN DECLIN

en DECLIN is one of the outstanding bands in Italian Melodic scene. Their mournful, but progressive, attitude towards everything concerning this project and everyone inside and outside it is synthesized in their definition of music that is Ethereal Morphosis Music, a kind of Art that succeeds to express the melancholy of human being with a clear and defined modern sound. The project was born, with the moniker “MY END” in 1996, when Andrea Aschi (guitar) and Fabrizio Casuccio (vocals) joined their efforts and passion for music creating this gloomy act. After a few months the line-up was completed by Carmelo Paci on bass and Cristiano Loddo on drums and with this line-up the band recorded a promo single track live in studio. The result was a very personal sound with Swedish Death influences that already showed the essence of this band and their shaded soul. After some live acts, the band started to work on new material and in 2000 entered Giuseppe Orlando’s Studios to record their first demo "Amaranth", featuring two long suites of dark melodic death that were welcomed in a great way by media. During 2002 the band lost some pieces of the puzzle... in fact Cristiano and Fabrizio left the band in a friendly way... They were immediately replaced by Marco Campioni on drums and Maurizio Tavani on Vocals which joined the band in a great way, giving new power and vital blood to the project above all thanks to the different background of the new elements that, added with the previous ones, created a wonderful and original sound made by shaded melancholy, deep feelings and progressive contaminations. 2003 was the year of the final step of this evolution and artistic maturity. The band entered again into The Outer Sounds Studios, and the result was a promo titled "Trama", featuring the last new entry Daniele Carfagna on guitar. "Trama" was acclaimed with great reviews by media and people and finally in the spring 2005 the independent label MY KINGDOM MUSIC offered them the possibility to release their debut album, titled “Trama” like the demo. Once again at The Outer Sound Studios to record it and finally, on the 23th November 2005, the album was ready to see the light of the world and the shadows of the feelings; like a little jewel of shaded melancholy, a true Dark Rock portrait making lose yourselves into an amazing and emotional intensity.
In 2006, Carmelo Paci, the historical bass player of en DECLIN left the band and after some months, he was replaced by Massimo Ciaccia, who since his arrival has given a great sound to the rhythmic session.
This way, from 2006 to 2007, the band played around Rome and in other parts of Italy as well. The year 2008 was essentially dedicated to the recording of the new album “domino/consequence”. Featured by an innovative inspiration compared to the two previous albums (“Amaranth” or “Trama”) the new work shows how en DECLIN didn’t omit those veiled mixture of acoustic guitars melted by strong metal distortions that go along with the band since ever. “domino/consequence” should be out in September 2009, meanwhile, en DECLIN’s members, are making plans for another album and they are waiting for the several gigs that will keep them busy for all the next season.

www.myspace.com/endeclin

TOTALAB

L’Associazione artistico culturale TOTALAB è un gruppo eterogeneo di giovani artisti.
L’Associazione intende essere un luogo di ricerca, progettualità, formazione e produzione nel campo della danza, del teatro, delle arti performative, della fotografia, del cinema; uno spazio di confronto e dialogo, luogo possibile di convergenza e di transito per artisti che operano nel campo della ricerca e della sperimentazione.
Con un carattere e un taglio interdisciplinare, con uno sguardo alle più recenti avanguardie artistiche, l’Associazione intende svilupparsi attraverso varie attività e progetti che si intersecano tra di loro e che esprimono il manifesto di una filosofia del fare arte e danza come continua sperimentazione e ricerca, messa in discussione delle proprie idee e pratiche. Un luogo dove poter mettere in gioco il proprio sapere.

La Rappresentazione “APOPHIS

Il progetto parte dallo studio del fenomeno astronomico “Apophis” per approdare ad un’idea di spazio esploso/imploso.
I dati scientifici si fondono con le arti visive dando vita ad un linguaggio “altro”, incarnato in una nuova chiave di lettura del mondo contemporaneo dominato dall’incertezza.
Le traiettorie create dal movimento danzante fendono lo stato di quiete, dando l’idea della pericolosità imminente; forme e spazialità si amalgamano nella tensione di linee-forza, così facendo, l’esaltazione della velocità e dell’energia vengono convogliate in un processo compositivo, segnato da fasci di luce che spezzano la visione del corpo come essere integro.

 

N.B. PRENOTAZIONI ON-LINE
- Per il pagamento potete usare una qualsiasi carta di credito o di debito, postepay o altre ricaricabili. La fase di pagamento è eseguita direttamente con la banca che è collocata su un SERVER SICURO con dati crittografati.
- Dopo aver effettuato la transazione on-line, ANCHE NEL CASO RICEVIATE UN MESSAGGIO D'ERRORE, prima di effettuare una nuova transazione, attendete qualche minuto e controllate che l'addebito sulla vostra carta non sia stato effettivamente eseguito. Per qualsiasi problematica non esitate a contattarci allo 06-79845959
- I biglietti possono essere ritirati presso la nostra biglietteria dalle 24 successive alla prenotazione  dal mercoledì alla domenica, dalle 15 alle 20, esibendo la mail o l'sms di conferma ed un documento d'identità. Info allo 06-79845959
- Si precisa che nella voce "biglietto con prenotazione cena" non è compreso, ovviamente, il costo della cena.