OPUS AVANTRA

Un grande ritorno tra AVANguardia e TRAdizione

Gli storici fondatori del progetto, Alfredo Tisocco, Donella Del Monaco e il filosofo Giorgio Bisotto con consapevolezza e maestria presenteranno a Roma la nuova formazione attraverso due ore ininterrotte di pop sinfonico, etnica, classica, jazz contemporaneo, elettronica. Uno spettacolo rinvigorito da un messaggio artistico profondo, un viaggio mentale a volte incontenibile ed emozionante. Dopo il grandissimo successo giapponese a Tokio il 12 aprile scorso per il ventennale del famoso Teatro Città, stage in cui già si erano già esibiti la PFM, i New Trolls, i Soft Machine, e i Colosseum, il gruppo riproporrà al grande pubblico italiano le opere che hanno posto in evidenza il gruppo come una tra le formazioni più innovative della scena Progressive degli anni '70. OPUS AVANTRA, infatti, viene ormai largamente riconosciuto come un Movimento Culturale, una vera e propria Scuola di Pensiero Musicale. L' opera musicale "Viaggio Immaginario" sarà un'esperienza nuova, completamente diversa da altre della musica progressiva. Un live velato di una teatralità apparente, a rispecchiare il pensiero artistico di OPUS AVANTRA , cioè "progressive ed evolutivo". Sarà quindi un "concept concert", rivolto ad un pubblico alquanto eterogeneo ma soprattutto aperto ad accogliere anche le più estreme sperimentazioni sonore e gestuali.

Il concerto si ripartirà in tre atti, tre parti sostanziali e rappresentative della creatività Opus Avantra: Introspezione, Lord Cromwell e Strata. Una performance dal messaggio artistico profondamente subliminale e musicalmente eterogeneo, che supera tutti gli integralismi dei vari generi e stili cogliendo da essi gli elementi essenziali che lo caratterizzano; in particolare pop sinfonico, etnica, classica, jazz contemporaneo, elettronica: "...ecco il progressive evolutivo degli Opus Avantra!" La nuova formazione sarà così composta: Donella Del Monaco, voce e testi; Alfredo Tisocco, direzione, tastiere e compositore; Giorgio Bisotto, filosofo e istrione; Valerio Galla, batteria e percussioni; Mauro Martello, flauto traverso e flauti etnici; Anca Elena Botezatu, violino; Ioana Ionescu, violino; Alexandra Butnaru, viola; Violeta Loredana Dumitru, violoncello; Alan Walter Bedin, suono , luci e ideazione scenografica. Il programma del Concept concerto:"Introspezione"(1974) con l'esecuzione integrale dell'album di esordio; "Lord Cromwell" (1975): Sloth, Gluttony, Flowers on Pride; "Strata" (1989): Canto alla notte, Quiete e tumulto, Fase dello Specchio, Canto incompiuto, Canto a un Dio nascosto, Lirica Metafisica. Infine da "Lyrics" (1995): Viaggio Immaginario, Ballata, Danza Arcana, Meditazione. La produzione Cramps Music, come dimensione artistica, è da sempre riconosciuta per la capacità di proporre con l' etichetta storica Cramps Records il patrimonio di innumerevoli artisti nazionali ed internazionali attraverso la gestione del proprio catalogo. Con la Reunion degli Opus Avantra, Cramps Music si ripropone insieme a "Musicalmente" per garantire che questa avventura musicale possa presentarsi nuovamente anche al pubblico di oggi. In concomitanza con il nuovo Tour "Viaggio Immaginario" è prevista l'uscita della pubblicazione DVD "Live in Tokyo".

 

MySpace: www.myspace.com/opusavantra