Saggio scuola di musica ANTON RUBINSTEIN

Saggio corso moderno

Scuola di Musica Anton Rubinstein a Roma
La "scuola russa" a Roma

E' difficile parlare della cosiddetta "scuola pianistica russa", cercare di spiegarla, pretendere di conoscerla fino in fondo.  Più che di una scuola, dovremmo parlare di un pensiero, di una filosofia, di un modo di porsi verso la musica e verso l'arte. In principio esistevano più correnti di questa filosofia musicale, indubbiamente tutte valenti e con un grande bagaglio storico e culturale. Tutti, però, concordano sul fatto che il ramo più brillante e illuminato sia sempre stato quello fondato e guidato dal grande Maestro Heinrich Gustavovich Neuhaus. Dalla classe di questo luminare sono usciti i più grandi pianisti del XX secolo, basti citare nomi come Sviatoslav Richter, Emil Gilels, Radu Lupu, Stanislav Neuhaus, Evgenij Malinin, Lev Naumov, Vladimir Krainev, Elissò Virdsaladze e tantissimi altri.

 

Il credo della filosofia di H. Neuhaus era: tutto per la Musica, l'Arte innanzitutto. Tutto, lo strumento, il pianista, anche il brano stesso diventano solo un mezzo per raggiungere l'irraggiungibile (l'arte). L'insegnamento del M° Neuhaus invita a non perdere mai di vista la Musica (la vera meta), neppure per un istante, e, seguendo le "richieste" di questa, risolvere tutti gli altri problemi, tecnici e non. Quindi, siamo noi a prendere la forma del brano musicale: il corpo si adatta alle necessità della musica e diventa il contenitore dell'idea musicale. Un lavoro su un progetto musicale assolutamente diverso da qualsiasi altro metodo, che tocca nella giusta misura tutti gli elementi necessari e, cosa più importante, porta direttamente verso la meta più elevata.

Website : www.antonrubinstein.net